Commercialista Gianfranco Rienzi su perizia per la valutazione dell’azienda

Dal blog del commercialista Gianfranco Rienzi riceviamo e pubblichiamo questo approfondimento inerente la perizia per la valutazione dell’azienda, un’analisi economica mirata a stabilire il valore di un’azienda, di uno studio professionale o di determinati beni aziendali. Credits: Gianfranco Rienzi Commercialista

La perizia aziendale viene richiesta quando l’impresa dev’essere venduta, la proprietà dell’azienda dev’essere donata o trasferita come parte di un’eredità, vengono aggiunti dei nuovi partner aziendali (o, al contrario, la ditta subisce degli abbandoni), dev’essere effettuata una separazione legale dei proprietari dell’azienda o devono essere ottenuti dei nuovi finanziamenti per poter proseguire con l’attività.

I destinatari tipici delle valutazioni aziendali sono i proprietari e gli acquirenti dell’impresa, i finanziatori commerciali, gli investitori, le autorità fiscali, i professionisti legali e i tribunali.

Come viene effettuata una perizia aziendale e come viene determinato il valore

Per specificare i presupposti che verranno usati per stabilire il valore di un’azienda, i periti all’iniziano elencano gli standard e gli elementi chiave che verranno usati per la valutazione dell’impresa. 

Una volta che il titolare, o i titolari se sono più di uno, li avrà compresi appieno, potrà scegliere quali approcci di valutazione aziendale usare, ovvero quali fondamenti adottare per determinare il valore totale della sua attività.

Esistono tre modi, noti come approcci di valutazione aziendale, per stimare il valore di un’azienda:

  • L’approccio di mercato;
  • L’approccio del reddito;
  • L’approccio patrimoniale;

Per ogni approccio, è possibile scegliere una serie di metodi per effettuare la valutazione aziendale.

Anche se i sistemi di ciascun approccio di valutazione aziendale hanno caratteristiche comuni, le formule di valutazione aziendale utilizzate sono diverse.

È quindi buona norma utilizzare diversi metodi di valutazione aziendale per calcolare il valore reale della propria ditta.

Come scegliere l’approccio di valutazione aziendale più adatto per le proprie esigenze

L’insieme delle ipotesi e la scelta dei metodi di valutazione più consoni per la propria ditta che si fanno all’inizio, rappresentano un modello di valutazione ben distinto.

Il modello dipende dalle esigenze di valutazione aziendale del singolo imprenditore. 

Per esempio, se si sta cercando di calcolare il valore di una start-up, i multipli di valutazione derivati dalle vendite di un’azienda consolidata non solo molto utili.

I metodi di valutazione del reddito d’impresa, al contrario, possono rivelarsi una scelta di gran lunga migliore.

D’altro canto, se stai cercando di stabilire il valore di un’impresa già consolidata, la valutazione dell’avviamento aziendale potrebbe rivelarsi un requisito fondamentale.

In questo caso specifico, la perizia aziendale dovrebbe includere anche un approccio di valutazione che consente di calcolare anche il valore dell’avviamento aziendale. Collegamenti rapidi:

GIANFRANCO RIENZI

GIANFRANCO RIENZI FIRENZE

GIANFRANCO RIENZI COMMERCIALISTA

GIANFRANCO RIENZI

GIANFRANCO RIENZI FIRENZE

GIANFRANCO RIENZI COMMERCIALISTA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *